SM RELIVE/ Montella: "Non vediamo l'ora di giocare, ma non voglio più vedere l'atteggiamento di Roma. Sulla difesa a tre..."

SM RELIVE/ Montella: “Non vediamo l’ora di giocare, ma non voglio più vedere l’atteggiamento di Roma. Sulla difesa a tre…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Domani il Milan farà il suo debutto nella fase a gironi Europa League andando a fare visita all’Austria Vienna. Dall’Ernst Happel Stadion Vincenzo Montella interviene nella consueta conferenza stampa della vigilia. Segiutela con noi in tempo reale!

LA CONFERENZA DI MONTELLA IN PILLOLE

19.40 – Termina la conferenza stampa di Vincenzo Montella

– Ancora sull’Austria Vienna:La conosco bene, secondo me loro ed il Rijeka sono squadre sottovalutate. Non dò nulla per scontato, sono gare da giocare e da vincere

– Sul perchè non è stata fatta la rifinitura a Vienna:Preferisco lavorare nel nostro habitat, in casa nostra mi piace di più. Il campo lo testeremo domani

– Su Rodriguez:Non è stato convocato perchè ha fatto due partite in Nazionale in un ruolo molto dispendioso, perchè abbiamo sette partite davanti a noi e perchè in quel ruolo abbiamo un Antonelli che sta crescendo molto

– Su Suso:E’ cresciuto moltissimo, ce ne sono pochi come lui perchè salta l’uomo e gioca filtrante. Con le sue caratteristiche può giocare interno o dietro le punte

– Sull’Austria Vienna:Sono organizzati e propositivi, sarà una partita difficile a livello difensivo. Sarà una partita molto diversa da quelle del calcio italiano

– Sull’Europa League:Va onorata, siamo nella casa del Milan. L’obiettivo è ovviamente quello di fare bene ed innanzitutto passare il turno

– Su Kessiè:Non ha reso come all’inizio, ma non è un problemi di singoli quanto di squadra.. Abbiamo fatto sette partite, con sei vittorie ed una sola sconfitta. Se facessimo così per tutto il campionato finiremmo almeno secondi, è un’ottima media

– Ancora sul match contro la Lazio:Noi non siamo quelli di domenica scorsa, quello che mi aspetto da ora in poi è che sul piano temperamentale non siamo quelli contro la Lazio

– Sulle polemiche post Lazio:Le critiche sono esagerate, come lo sono stati i complimenti, ma non ho avuto alcun tipo di disturbo

– Sulle sfide precedenti al Prater di Vienna:Nel ’90 giocavo nell’Empoli ed ero in un ristorante con la tuta del Milan. Quella del ’95 non la ricordo

– Su Bonaventura:E’ un giocatore generoso ed imprevedibile ed anche lui sta crescendo di condizione, devo pensare a lungo termine perchè giocheremo ogni tre giorni ed è impossibile che un giocatore possa giocare sempre

– Sulla rosa:Nel calcio moderno è difficile trovare una squadra che giochi tre competizioni e giochi solo con pochi calciatori. Bisogna portare avanti più giocatori possibili

– Su Kalinic:Sta crescendo di condizione, può giocare anche in coppia con un altro attaccante. Sa giocare con i compagni ed attaccare la profondità, quindi mi aspetto che possa diventare importante

– Sulla difesa a tre:Questa squadra per caratteristiche può giocare in tanti modi, coinvolgendo più calciatori possibili. Possiamo fare il 3-5-2 ed il 4-3-3, in passato abbiamo già giocato con un’impostazione a tre e credo che cambi poco la costruzione del gioco

– Sulla Lazio:E’ stata una brutta sconfitta, da dimenticare. Io e la squadra vogliamo giocare subito e servirà un nuovo atteggiamento al di là di numeri e moduli

19.20 – Cominciata la conferenza stampa di Montella

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy