Di Francesco: "Bravi a rimanere in partita e colpire al momento giusto. Vogliamo rimanere a contatto con il vertice"

Di Francesco: “Bravi a rimanere in partita e colpire al momento giusto. Vogliamo rimanere a contatto con il vertice”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Queste le dichiarazioni rilasciate, dopo Milan-Roma, da Eusebio Di Francesco:

PREMIUM SPORT

“Abbiamo fatto una bella prova dal punto di vista mentale. Siamo stati bravi a rimanere in partita e a trovato il gol nel momento migliore. Si può crescere ma per ora va bene così. Siamo venuti a San Siro per vincere, per rimanere a contatto con le altre, soprattutto considerando che abbiamo una partita in meno, e non era semplice. Siamo in forte crescita. Lo scudetto? Per ora siamo dietro alle altre pretendenti, ma stiamo cercando di guadagnare punti gara dopo gara. Spesso si può perdere anche giocando bene come contro l’Inter. I ragazzi hanno risposto bene, ricordo che in molti in campo oggi avevano giocato anche mercoledì. La gara con la Sampdoria da recuperare? Dal punto di vista mentale può essere un handicap. Ma guardiamo avanti con ottimismo, dobbiamo essere sempre corti e cinici. Montella? Ci scambiamo i risultati, l’anno scorso è andato meglio a lui. Per me lui è un grande amico, e non posso fare altro che augurargli tutto il bene del mondo dalla prossima gara“.

SKY SPORT

La Roma c’è perché siamo riusciti ad essere squadra anche dopo una settimana con infortuni e con un viaggio lunghissimo che poteva influire sulle gambe. Dai ragazzi, ho avuto una dimostrazione di maturità. Abbiamo colpito al momento giusto, siamo stati bravi a portare a casa un risultato così. Bisogna credere nel proprio lavoro. Cerchiamo di trasmettere carica, ma gli episodi possono cambiare le partite. Florenzi? Non c’era bisogno di stasera per capire che giocatore è. Ovunque venga messo, fa bene. Sa fare tutto, è un giocatore unico. La difficoltà maggiore era prendere Biglia. Nel secondo tempo, ho chiesto alle mezzali di alternarsi. Nei primi venti minuti, abbiamo rubato cinque o sei palloni nella loro metà campo, ma è mancata un po’ di continuità nell’aggressione. Le punte? Ogni tanto, Dzeko era un po’ solo, ma non volevamo abbassarci. Non siamo stati bravissimi in pressione, ma miglioreremo”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy