Gazzetta: Montella punta sulla qualità, ma i ritmi sono troppo bassi

Gazzetta: Montella punta sulla qualità, ma i ritmi sono troppo bassi

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Come evidenziato dall’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, nel match di Europa League contro l’Aek Atene, Montella ha schierato i suoi giocatori di maggior qualità. Suso, Bonaventura, André Silva e Calhanoglu, tutti insieme come non si era mai visto nel corso della stagione. Il Milan ora, però, è bloccato, teso, impaurito. La tensione da Sampdoria-Milan è salita giorno dopo giorno, partita dopo partita e San Siro ieri ha cominciato a fischiare dal primo tempo. Le gambe erano pesanti, l’aria era spessa. Suso è tornato mezzala destra come nel secondo tempo del derby contro l’Inter. Calhanoglu ha giocato da mezzala sinistra con Bonaventura qualche metro più largo e André Silva che a volte si spostava nella loro zona per cercare un triangolo, una giocata. Si è visto tutto molto poco. Il calcio non è matematica, non basta addizionare la qualità. Il Milan dei fantasisti ha tenuto ritmi troppo bassi, ha chiesto palla tra i piedi senza mai farsi trovare tra le linee. La sfida, in questo momento, più importante per Montella è ridare sicurezza a una squadra che sembra aver smarrito la fiducia, provando a bilanciare qualità e concretezza.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy