Ieri nuovo vertice società-allenatore: confermata la fiducia a Montella ma serve una svolta immediata

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Come già successo dopo la brutta sconfitta contro la Sampdoria anche ieri dopo la sconfitta contro la Roma c’è stato un vertice a Casa Milan tra l’ad Marco Fassone, il ds Massimiliano Mirabelli e Vincenzo Montella. Come riporta l’edizione odierna del Corriere della Sera questo vertice è servito per analizzare non solo il ko contro i giallorossi, ma anche cercare di capire come uscire da questo momento complicato.

Il clima tra i tre era certamente diverso da quello del summit precedente: non c’era infatti la stessa tensione, anzi società e tecnico hanno trovato anche aspetti positivi nella sconfitta con la Roma e convenuto che il progetto ha bisogno di tempo. In estate sono arrivati tanti giocatori nuovi e quindi è normale che serva un po’ per far funzionare certi automatismi. Nessun allarme imminente dunque in casa rossonera, ma è chiaro che serve subito una svolta.

Il derby non si presenta come un ultimatum per Montella, ma è chiaro che il Milan  che è già a -7 dall’Inter, può solo vincere se non vuole vedere compromesso, a ottobre, l’obiettivo stagionale di un posto in Champions. Le urgenze sono tante: la prima, quella del nuovo preparatore atletico, potrebbe essere risolta già giovedì. Montella ha un paio di profili sotto mano, di sicuro la scelta ricadrà su qualcuno abituato a lavorare in squadre che giocano ogni tre giorni, perché anche a questo il nuovo Milan deve abituarsi. Subito.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy