Kakà: “Credo sia arrivato il momento di dire basta al calcio giocato. In futuro…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

KAKA’ DICE ADDIO AL CALCIO GIOCATO?

Dopo le dichiarazioni di Andre Pirlo rilasciate ai colleghi della Gazzetta dello Sport, un altro gran calciatore che ha scritto alcune pagine della storia del Milan, Ricardo Dos Santos Izecson Leite, in arte Kakà, potrebbe appendere le scarpe al chiodo a fine stagione. Il calciatore brasiliano ha parlato di questo tema ai microfoni di alcuni media brasiliani, dichiarando: ” Il calcio giocato non è più un piacere per me, perchè ogni volta che finisco una partita accuso molti dolori fisici. Alla mia età è difficile sentirsi al top della forma: credo che stia arrivando il tempo di smettere. Futuro? Credo di prendermi un anno per riflettere, ma mi piacerebbe intraprendere la strada di Zidane: si è preso anche lui tempo per pensare, ha visto che gli piaceva allenare e, dal settore giovanile del Real Madrid, è arrivato in prima squadra”.

LA CARRIERA

La squadra in cui Riki Kakà trova la sua gloria è il Milan, che lo compra nell’estate del 2003 dai brasiliani del San Paolo. A Milano giocherà fino al 2009, dove vincerà uno scudetto, una Supercoppa Italiana, due Supercoppe Uefa, un Mondiale per club, una Champions League e un pallone d’oro nel 2007. Ceduto al Real Madrid per una cifra record di circa 65 milioni di euro proprio nell’estate del 2009 ( e col Manchester City che sei mesi prima si era fatto vivo con un’offerta di quasi 100 milioni di euro), il brasiliano non riesce a rendere come fatto al Milan: in Spagna trova poco minutaggio e dopo quattro stagioni, precisamente nell’estate del 2013, torna a Milanello a parametro zero negli ultimi due giorni di mercato. In questa stagione riesce a superare quota 100 gol con la maglia rossonera. A fine stagione firma con l’Orlando City, che già in passato si era fatto vivo per lui, ma prima il brasiliano ha voluto giocare per pochi mesi, seppur in prestito, in patria con la maglia del suo San Paolo, in cui realizza due reti. Nel 2015 comincia l’avventura americana, avventura che Kakà ha sempre desiderato affrontare come dichiarato da lui quando col Real Madrid era in ritiro negli Usa : “Mi rivedrete qui presto”. Infatti, prima del suo ritorno al Milan, Kakà ha rifiutato un’offerta, sempre dall’Orlando City, di 7 milioni di dollari annui.

Proprio il club americano, salvo sorprese, sarà l’ultima squadra in cui giocherà il brasiliano, in cui ha segnato 21 gol in 56 presenze.

AMBASCIATORE DELLA MLS

Arrivato in America un’altra missione di Kakà è stata quella di aiutare la Major League Soccer a raggiungere più popolarità. Di certo non sarà merito suo, ma dopo il suo approdo nel campionato americano anche giocatori come Pirlo, David Villa e altri campioni hanno intrapreso l’avventura del Brasiliano.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy