Kalinic-Higuain: quanto sarebbe finita Milan-Juventus con gli attaccanti invertiti? L'analisi

Kalinic-Higuain: quanto sarebbe finita Milan-Juventus con gli attaccanti invertiti? L’analisi

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Quando ti chiami Gonzalo Higuain sai che puoi decidere qualunque partita da un momento all’altro. Da ieri lo sa anche il Milan di Montella, caduto ieri sotto i colpi dell’argentino. Due gol arrivati con due movimenti e due conclusioni pressoché perfette. Ma la domanda è: con Kalinic alla Juve e Higuain al Milan quanto sarebbe finita la partita?

Probabilmente avrebbe vinto il Milan questo perché, a parte le folate di genio dell’argentino, la Juventus non ha creato tantissimo. Due giocate, dal nulla, create e concretizzate da un campione. Quel campione che al Milan, dopo un mercato di oltre 230 milioni di euro, manca. Kalinic é un buon attaccante, come tanti. Ma non è Higuain e non può decidere un match, forse neanche pareggiarlo (vedere la conclusione a botta sicura sul finire del primo tempo).

E allora adesso il Milan non può che interrogarsi se, investire più di venti milioni di euro, dopo averne spesi quasi il doppio per André Silva, sia stato giusto. Molto probabilmente no.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy