Le pagelle di AEK-Milan: ad Atene è un disastro, ok solo Donnarumma e Romagnoli

André Silva Milan AEK SpazioMilan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Donnarumma 6 – Si fa notare. Salva il Milan con alcune parate di livello meritandosi la sufficienza.

Musacchio 5 – Soffre tanto sul centrodestra. Va in difficoltà, è ritardo nelle marcature e si fa superare spesso in contropiede dagli avversari. Si becca anche un giallo.

Bonucci 5.5 – Gli equilibri non vengono proprio spostati. Il capitano rossonero spreca diverse occasioni in fase di impostazione e soffre anche la pressione avversaria in alcune circostanze.

Romagnoli 6 – Si salva solo lui in difesa. Chiude bene gli attacchi avversari ed è attento nella sua zona di copertura.

Borini 5.5 – Spinge in qualche modo nella prima frazione mettendo anche qualche traversone in mezzo. Nel secondo tempo va calando ma nel complesso la sua prova è quasi sufficiente.

Montolivo 5.5 – Meglio di Locatelli, ci prova in qualche modo ma non da un apporto particolarmente positivo alla gara. Sfiora l’occasione del vantaggio rossonero colpendo un palo clamoroso.

Locatelli 5 – Annaspa in cabina di regia. Ci prova con qualche lancio smarcante indirizzato agli attaccanti ma la sua prestazione è davvero mediocre. Prende anche un giallo durante la prima frazione. Dal 67′ Kessié 5 – Il suo impatto sulla gara non è dei migliori. Una mezz’ora di gara giocata in modo mediocre.

Rodriguez 5.5 – Spinge poco sulla corsia di sinistra mettendo pochi palloni in mezzo. Ci si aspettava sicuramente di più dallo svizzero in questa gara.

Calhanoglu 5 – Non si impegna assolutamente. Viene schierato trequartista da Montella ma questo non lo ispira minimamente. Assente per gran parte della gara.

Cutrone 5 – Il ritorno da titolare non porta fortuna al giovane centravanti rossonero. 45 minuti anonimi in cui sicuramente si poteva fare molto di più. Dal 46′ Suso 5.5 – Prova a cambiare le cose ad inizio secondo tempo ma non brilla particolarmente. Qualche sgaloppata ma niente di più per lo spagnolo.

André Silva 5 – Come il suo compagno di reparto svolge male il suo compito. Non si rende per niente pericoloso sottoporta e nei rari palloni ricevuti si fa sovrastare. Dall’81’ Kalinic – sv

Montella 4 – Non ha idee concrete di gioco dimostrando poca qualità.  Manda troppo tardi Suso nella mischia.