Da Doha a Gattuso: altro che “cose formali”, ora tutti sotto esame