Donnarumma torna decisivo e festeggia le 80 presenze. E’ lui il leader di questo Milan

donnarumma spaziomilan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il Milan rialza la testa a Reggio Emilia contro il Sassuolo. La partita viene decisa dai veterani, cioè da coloro che vestivano la maglia rossonera già nella scorsa stagione. Romagnoli e Suso in gol, con Montolivo e Abate quasi perfetti. Decisivo è stato anche Gianluigi Donnarumma autore di un vero e proprio miracolo sul tiro di Mazzitelli dopo pochi minuti da fischio d’inizio. Come evidenzia l’edizione odierna della Gazzetta dello SportGigio, domenica, a soli 18 anni ha compiuto 80 presenza con il Milan in campionato, un dato incredibile e che fa di lui uno dei rossoneri di oggi di più lungo corso. Nelle scorso settimane, però, lo aveva colpito anche un altro numero non molto confortante. La statistica dimostrava che Gigio non parasse una percentuale molto alta dei tiri avversari verso la porta. Lui stesso, nel post Sassuolo, ha ammesso ai microfoni: “Ho vissuto un periodo in cui a ogni tiro in porta gli altri segnavano, erano tiri veramente imparabili. Io ho continuato a lavorare al meglio e ora eccoci qua“. A Reggio Emilia ha mantenuto la propria porta inviolata per la quarta volta in questo campionato e per la sesta in tutta la stagione, considerando anche l’Europa League.

Gianluigi Donnarumma dimostra di essere ormai un vero leader per questo Milan. Anche se non sempre chiamato in causa, Gigio è costantemente presente durante i match. Partecipa alla partita, esulta con i tifosi alle sue spalle quando la squadra segna, è tra i primi a protestare se ci sono episodi dubbi. Tutti elementi che indicano e sottolineano il suo grande coinvolgimento. La sua leadership nello spogliatoio è dimostrata anche dalle sue dichiarazioni ai microfoni di Milan TV domenica sera: “Le mie prime 80 con il Milan? Ho visto le statistiche e mi sono meravigliato anch’io. Sono contentissimo, giocare qui è sempre un’emozione indescrivibile. E’ stata una vittoria importante (contro il Sassuolo) e che ci dà morale, fondamentale per noi e per l’allenatore che è stato tormentato in queste ultime settimane“. Vincenzo Montella, dopo tutte le difficoltà di questa prima parte di stagione, ha una certezza che risponde al nome di Donnarumma nonostante la sua giovanissima età.

Fa specie parlare sul momento di Donnarumma che, anche senza grandissime parate in questo scorcio di stagione, e senza voli da supereroe, resta sempre uno degli uomini copertina di questo Milan, rappresenta il movimento rossonero. Gigio è protagonista con Mara Maionchi nell’ultimo spot pubblicitario della Nintendo, il patron di Diesel l’ha recentemente intervistato e un altro brand, Oji, gli dedica magliette ispirate alla sua vita da giovane fuoriclasse. Il portierone del Milan si spende anche per cause sociali e benefiche. Molte di più quelle riservate, anche se ultimamente si è speso pubblicamente per una campagna a sostegno dei ragazzi autistici della Fondazione “I Bambini delle Fate” e il progetto “Un amico per volare”. E Gigio si sa, continuerà a volare come ha sempre ha fatto.