Gazzetta: il Milan ha fiducia anche con Elliott. Pronto il piano per rimborsare gli americani

Marco Fassone, Danilo Pellegrino David Han Li, Alessandro Franzosi
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Non solo voluntary agreement: l’ottimismo del Milan in questi giorni si manifesta anche su un altro fronte, quello relativo al rifinanziamento del debito contratto col fondo americano Elliott e fondamentale per l’acquisto del Milan da parte di Yonghong Li. L’obiettivo del Milan è quello di coprire l’esposizione debitoria qualche mese prima della scadenza di ottobre 2018, magari ad aprile ed in questo senso il lavoro con le banche procede spedito.

L’obiettivo di Via Aldo Rossi, evidenzia stamane La Gazzetta dello Sport, è quello di contrarre un prestito più corposo con le banche, ma ripagabile in più tempo, ovvero entro il 2023, quando si stima che il valore del club aumenterà di almeno un centinaio di milioni rispetto a quello attuale. Del resto gli indicatori di bilancio dell’ultimo quadrimestre vanno in questa direzione e Yonghong Li è pronto ad immettere altri 10-20 milioni di aumento di capitale.