Grygera: “La Juventus sta sentendo la mancanza di Bonucci. Jankto perfetto per un top club”

IMG_5411
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Zdenek Grygera, ex calciatore della Juventus ed attuale direttore sportivo e vicepresidente del Fastav Zlin, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Calciomercato.com sul capitano rossonero BonucciRaiola e l’obiettivo Jankto.

Ecco l’intervista completa: “Bonucci? Si sta sentendo molto la sua assenza perché la squadra era abituata ad alcuni meccanismi difensivi ben collaudati. Ipotizzavo un trasferimento, in Premier League o in Liga, ma non mi sarei mai aspettato un suo passaggio in un’altra squadra italiana. Pensavo fosse legato al club bianconero, ma a volte capitano cose che non ti aspetti. Non so se sia rotto qualcosa, ma la mia idea è che “I giocatori, i dirigenti e gli allenatori passano mentre è il club che resta”. Al primo posto c’è la Juventus! Raiola? In estate si è parlato molto del caso Donnarumma. Ho incontrato Mino a Montecarlo in occasione dei sorteggi di Europa League, ma non abbiamo parlato di quella vicenda. È stato il mio agente e lo conosco molto bene. Mi ha dato tanto durante la mia carriera e mi ha portato sia a Torino che a Londra. Per me è una persona speciale ed è il migliore procuratore del mondo. Siamo in contatto e abbiamo una grande stima reciproca. Jankto? Devo dire che l’Udinese ha buon rapporto con la Repubblica Ceca: da lì sono passati infatti molti miei connazionali tra cui Zapotocny, Jankulovski, Sivok e ora anche Barak. Si parla di Milan e Watford ma è difficile dire se la scelta di partire già a gennaio possa essere quella giusta o sia meglio aspettare la fine della stagione e continuare a crescere giocando con continuità. Andare in un top club è sicuramente una cosa positiva per lui, ma bisognerà capire se potrà vestire da subito una maglia da titolare”.