Mi-Tomorrow, Diavolo: supera la mediocrità. Vincere per qualificarsi

Musacchio Borini Locatelli Bonucci spaziomilan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Semplicemente vincere. Il Milan deve farlo, ne ha bisogno. E si qualificherebbe ai sedicesimi di Europa League. Con i 3 punti, poi, probabilmente arriverebbe anche il primo posto matematico. Sarebbe la norma, tante piccole cose importanti, ma in periodi del genere meglio prendere e portare a casa. La quinta giornata del gruppo D, domani alle 21.05 a San Siro, è un crocevia da tenere bene a mente per il Diavolo. Poteva essere una partita leggera, tra turnover e freddo, invece il doppio triste 0-0 contro l’AEK Atene costringe alla massima attenzione.

OLTRE IL RISULTATO • L’avversario è mediocre, come il girone. Non inganni – magari sorprenda – il 4-1 dell’Austria Vienna contro il Rijeka in trasferta nell’ultimo turno di coppa, perché sabato scorso gli austriaci hanno perso contro l’Admira (2-3) scivolando al sesto posto di un campionato non proprio di grande livello né fascino. E allora sarà un test che andrà oltre il risultato, misurando anche il grado di salute e serietà della squadra di Vincenzo Montella. L’Aeroplanino, di fatto, non rischia più l’esonero, ma un altro passo falso rischia di riaprire tante voci. Aumentando pure la depressione dell’ambiente milanista.

Fonte: mitomorrow.it