Montella a Sky: “Vogliamo chiudere il discorso qualificazione, dispongo di una rosa all’altezza. La squadra sta trovando la quadratura, su Bonucci…”

Montella SpazioMilan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Queste le dichiarazioni rilasciate a Sky Sport da Vincenzo Montella:Le parole di Fassone? Sono d’accordo. Noi abbiamo intrapreso un cammino, siamo in ritardo. Si intravede l’idea di calcio che la squadra sta portando avanti, ma non ci sono i risultati di cui abbiamo bisogno. Non è detto che, giocando male, si vinca. Io penso che, giocando bene, ci sia più facilità di vittoria, ma, in certi casi, andrebbe bene vincere comunque. Come sto vivendo questa situazione? Sono particolarmente sereno. Non credo sia incoscienza, perché sono abbastanza maturo per capire le dinamiche di calcio. Sono molto sereno, perché lavoro, penso a come migliorare la squadra e al bene del Milan. Sono tranquillo, non solo in apparenza. La formazione? Questa è la sesta partita consecutiva, giocando ogni tre giorni. Abbiamo giocato le ultime tre a tre giorni di distanza. È inevitabile una turnazione, credo di avere una rosa all’altezza e nonostante, per molti, possano sembrare le mie ultime spiagge, io credo nei giocatori che andranno in campo, perché ho una rosa all’altezza”.

E ancora: “La partita? E’ una gara di Europa League, contro un avversario di ottimo livello. Potrebbe garantirci il passaggio al turno successivo con un po’ di anticipo e questo è il nostro obiettivo, per poi pensare al campionato, dove abbiamo voglia di risalire. Adesso è arrivato il momento di raccogliere quello che abbiamo seminato. La squadra ha trovato la sua quadratura, con un minimo di logica. Abbiamo bisogno di risalire in campionato. Io credo che, dopo il cambiamento, anche numericamente voluto, sia necessario seminare per poi raccogliere. Mi piace mettermi in discussione e credo che si veda qualcosa su cui si sta lavorando, per il futuro, partendo da materiale di qualità. La pressione? Noi non abbiamo mai giocato con la paura. Abbiamo fatto delle ottime partite, contro chi ci precede, che non possono bastare. A volte, non c’è stata spensieratezza. Bonucci? Sta bene, ha recuperato. Credo che fermarsi un attimo possa avergli fatto bene. Sono convinto che Bonucci sia un valore aggiunto per il Milan di oggi e di domani”.