Tuttosport, non è sempre colpa di Montella. C’è dell’altro nel momento del Milan

Montella SpazioMilan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Con la vittoria sul Sassuolo, Montella evita un esonero che sembra in procinto di concretizzarsi. Perché il nuovo tecnico avrebbe avuto 15 giorni per studiare il caso, che stava diventando disperato. Ora il tecnico rossonero cercherà, con i pochi a disposizione, di preparare al meglio la trasferta di Napoli, che oggi come oggi sembra proibitiva. Poi testa all’Austria Vienna.

Come riporta Tuttosport, al Milan forse si è preso coscienza del fatto che Montella non ha tra le mani 11 fuoriclasse come pensavano alcuni in estate. Perché i potenziali campioni, come André Silva, non sono ancora sbocciati. Perché Bonucci solo nelle ultime due partite è tornato sui suoi livelli, perché c’è ancora da lavorare per crescere.

E la società dovrebbe evitare certi comportamenti come quelli di Han Li, in tribuna a Stamford Bridge per Chelsea-Manchester (Conte? NDR). Forse anche lo stesso Mirabelli potrebbe evitare di mettere pressione a Montella con la sua presenza sempre più consueta in panchina. Forse lo stesso Fassone, dovrebbe migliorare l’aspetto comunicazione davanti alle telecamere.