E’ Vida il possibile nome nuovo per la difesa del Milan

Fassone MTV
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter
Da quando Adriano Galliani non è più AD del Milan, i tifosi rossoneri si augurano di non sentire più le parole “parametro zero”. Eppure, è di questi giorni l’accostamento di Doamgoj Vida al Milan. La buona tradizione di giocatori provenienti dall’Istria, quale fu Boban o attualmente Kalinic, potrebbe continuare.
Per i rossoneri l’acquisto del difensore croato, attualmente in forza alla Dinamo Kiev, sarebbe un colpo proprio a parametro zero. Il calciatore, infatti, ha un contratto in scadenza a fine dell’anno e questa situazione ha fatto si che anche altre squadre, come l’Everton, si interessassero a lui. Per i rossoneri, così come per gli inglesi, però c’è da fare i conti con il Besiktas. Vida, infatti, stando a quanto raccolto da Calciomercato.it, ha firmato un pre accordo con i turchi nel mese di ottobre valido da gennaio 2018. Adesso resta da capire se sia possibile svincolarsi o meno, ma l’ostacolo è di quelli difficili da superare.
Nonostante ciò, per l’abbondanza di papabili difensori centrali (Bonucci, Romagnoli, Zapata, G.Gomez senza dimenticare che in rosa è rimasto Paletta) non è forse il primo settore in cui il Fassone e Mirabelli devono intervenire, quello difensivo. La dirigenza in ogni caso non ha annunciato colpi significativi per gennaio, ma, musica e parole proprio di Fassone, valuterà le opportunità scandagliate privatamente tra la dirigenza e l’allenatore. Una curiosità su Vida: nel 2012 fu multato di 100 mila euro ed espulso dal pullman della squadra sul quale aveva osato… aprire una lattina di birra.