Bolognafc.it: il sito ufficiale dei rossoblu analizza il Milan di Gattuso

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Questa l’analisi offerta dal sito ufficiale del Bologna (bolognafc.it) sul prossimo avversario dei rossoblu, il Milan di Gattuso:

La trasferta del Meazza arriva nel momento più complicato della stagione rossonera. La cura Gattuso non sta dando gli effetti sperati, e il ko di ieri a Fiume rappresenta la 7° sconfitta stagionale in gare ufficiali per un organico che in estate ai più pareva quasi una corazzata. Amalgama di squadra non ancora trovata, troppi elementi – anche di spicco – sotto rendimento, un gioco prevedibile, poco dinamico e con movimenti senza palla non tanto cercati: il Milan dei primi mesi sta deludendo i suoi appassionati, non segna in casa in campionato dal 20 settembre e vede la zona Champions ad oggi abbastanza lontana.

Sotto la guida di Montella la squadra mostrava un prolungato possesso palla non incisivo, ora il nuovo tecnico predica aggressività e ricerca più rapida degli uomini più avanzati. Il debutto a Benevento però è stato quantomeno beffardo, il bis in Europa League ha raccontato di 90′ senza un tiro nello specchio della porta croata e di un gruppo che si abbatte presto di fronte alle difficoltà. Eppure le tante soluzioni d’attacco dovrebbero garantire al Milan il fatto di poter essere pericoloso in qualsiasi momento: Suso e Bonaventura, dotati di enorme qualità, tiri dalla distanza, intuizioni e uno contro uno letali, sembrano perfetti per innescare Kalinic. In alternativa, al centravanti ex Fiorentina si può affiancare Silva, o il cecchino Cutrone, che vede la porta come pochi: il ragazzo, bella realtà di inizio stagione, ha segnato 7 volte in 18 presenze, con una media di un gol ogni 133′ (Kalinic, ancora lontano dalla miglior forma, ne fa uno ogni 266′, esattamente il doppio dei minuti).

La difesa a 3 fatica (Zapata non mostra una smagliante condizione atletica), si mostra fragile, e Gattuso ha lasciato intendere la possibilità di un ritorno alla linea a 4: con la squalifica di Romagnoli ci sarà spazio ancora per Musacchio insieme a Bonucci, con quest’ultimo in palese crescita dopo un inizio complicato della sua avventura al Milan, che rimane comunque l’unica squadra di Serie A a non avere mai preso gol nei primi quarti d’ora.

In mediana, il non buono stato di forma di Biglia sta premiando il veterano Montolivo, supportato dai muscoli di Kessié che ha un po’ pagato lo scotto del passaggio in un grande club: l’invenzione di Borini ala dei quattro, un’intuizione di Montella dopo l’infortunio di Conti, paga in positivo in termini di corsa, spinta e dedizione da parte dell’esterno cresciuto a Casteldebole. Dalla parte opposta è stato importante l’innesto del Nazionale svizzero Rodriguez, diligente in copertura, bravo quando sale e capace di calciare i piazzati. Enigmatico invece il trequartista turco Calhanoglu, dal quale ci si aspettava un contributo più fattivo anche in termini di gol.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook