CorSera, Milan: ecco i motivi del no dell'Uefa al voluntary agreement

CorSera, Milan: ecco i motivi del no dell’Uefa al voluntary agreement

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nell’edizione odierna del Corriere della Sera vengono spiegati i motivi del no dell’Uefa, non unanime, al voluntary agreement. “A oggi ci sono ancora delle incertezze per quanto riguarda il rifinanziamento del debito che deve essere rimborsato a ottobre 2018 e le garanzie finanziare fornite dal proprietario Yonghong Li”. Le motivazioni dell’Uefa spiegano bene che cosa è mancato al Milan per essere il primo club che accedeva a questo strumento, scampando quindi le sanzioni per le violazioni del fair play finanziario del triennio precedente. Le sanzioni invece ci saranno e si conosceranno in primavera quando l’Uefa dovrebbe proporre una multa, delle restrizioni nella rosa per l’Europa e delle limitazioni al costo totale dei giocatori.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy