Sei qui: Home » Copertina » Il paradosso del fondo

Il paradosso del fondo

Era difficile, obiettivamente, fare peggio di Benevento. Era difficile – e non poco – anche solo replicare l’enorme indecenza di aver pareggiato con la peggior squadra della storia della Serie A. Aldilà del marcatore, aldilà delle circostante. Era difficile far nuovamente vivere un incubo cosi truce ai tifosi rossoneri. Eppure, ci sono riusciti.

Serie infinita

I giocatori di rosso e nero vestiti – perdonateci, non riusciamo a chiamarli Milan – perdono 3-0 sul campo dell’Hellas Verona, aggiungendo un nuovo capitolo alla collana degli orrori della stagione 2017/2018. Una situazione che acquisisce, settimana dopo settimana, caratteri sempre più drammatici, visto il costante aggravio della stessa.

LEGGI ANCHE:  Costacurta: "Al Milan non sono deficienti, succederà con Maldini"

Sprofondo rosso-nero

E, così, al “Bentegodi”, il baratro – apparentemente irraggiungibile – raggiunto in Campania viene nuovamente ritoccato verso il basso. Il paradosso, dunque, risiede nell’amara certezza che non si potrà mai realmente stabile il momento in cui questa squadra di fenomeni toccherà davvero il fondo, almeno fin quando – ahi noi – ci sarà un’altra partita da giocare, con un nuovo avversario pronto a farsi beffe di quello che fu il glorioso AC Milan.