Il Milan risponde ai giornali: "Puntare il dito sulla dignità è accanimento che trascende l'esercizio di critica"

Il Milan risponde ai giornali: “Puntare il dito sulla dignità è accanimento che trascende l’esercizio di critica”


MIRABELLI, SPIEGAZIONI E SCUSE
“Mirabelli nero «Non mi spiego una partita così»”, è il titolo della Gazzetta dello Sport sulle dichiarazioni del Responsabile dell’Area Tecnica rossonero che aggiunge: “«Il lavoro che sta facendo Rino non si vede in tre settimane. Rifarei le scelte»”, nel testo “«Abbiamo cambiato tipo di allenamento e ci sta di pagare la terza partita settimanale»”. Il Messaggero: “Le reazioni – Il ds Mirabelli: “«Chiedo scusa ai tifosi»”, nel testo “«Sappiamo che dobbiamo uscirne. Diamo tempo alla squadra nuova che si assesti, poi alla fine tireremo tutte le somme. Quando si perde bisogna mettere la faccia, è giusto che sia così, è giusto che lo faccia io»”. Le altre dichiarazioni del ds milanista riprese dai quotidiani: “«Siamo mortificati verso i tifosi, verso chi ci sta sostenendo in modo importante. La squadra ha dominato per gran parte di questa gara, poi siamo stati beffati da quel gol, poi abbiamo cercato di ripristinare il risultato e non ci siamo riusciti»”.

IL COMMENTO DEL MILAN

La sconfitta di Verona è stata senza alcun dubbio grave, mortificante e inaccettabile. Ma rispetto all’integrità morale riconosciuta e comprovata di un allenatore, di uno staff tecnico e di una intera squadra, è altrettanto inaccettabile ogni forma di confusione sul concetto di dignità. Il Milan ha chiesto scusa per la partita di Verona, che presta il fianco a critiche, dure, molteplici e severe, ma puntare il dito sulla dignità lascia il retrogusto molto amaro di un accanimento che trascende il giudizio tecnico e l’esercizio di critica. Toni e giudizi non possono e non devono perdere l’equilibrio, anche di fronte ad una pessima, da parte del Milan, partita di calcio come quella di Verona: il pallone resta il pallone, la dignità resta ben altro.

GATTUSO E PADRE PIO
A pagina 10 dell’edizione odierna, la Gazzetta dello Sport titola: “Gattuso «Non sono Padre Pio Scusateci»”, il sommario “Il tecnico: «Siamo fragili, ma gli stipendi sono regolari…»”, nel box “L’analisi dell’allenatore rossonero «Inaccettabile mollare alle prime difficoltà»”. Le scelte dell’allenatore del Milan vengono commentate dal Corriere dello Sport: “Ora Rino ha la sua Verona – Caracciolo, Kean, Bessa: è festa per i gialloblù, il Milan deve correre ai ripari già da sabato”, il sommario “Anche il tecnico va in confusione: chiude con Borini terzino sinistro! Kalinic-Kessie: chi li ha visti? Con l’Atalanta si temono contestazioni”. Il Corriere della Sera: “Continua la crisi rossonera: sconfitta per 3-0 contro la squadra battuta in Coppa Italia, i tifosi contestano – Milan giù la testa – Travolto dal Verona, Gattuso chiede scusa”.

LA DOMENICA DI GIGIO
“Donnarumma: prove di disgelo, e Gigio si prende qualche applauso”, è uno dei titoli di oggi della Gazzetta dello Sport che aggiunge nel sommario: “Contestato a San Siro, il portiere si riavvicina ai tifosi. Abbiati: «Il Milan tiene molto a lui»”. Approfondisce l’argomento anche Il Giorno, con le stesse sensazioni: “Mano tesa – Prove di distensione a Verona dopo la dura contestazione in Coppa Italia – Applausi del pubblico rossonero a Donnarumma, Abbiati “«È sereno, lo lasciamo tranquillo»”. Il quotidiano Libero sottolinea le frasi di Massimiliano Mirabelli sul tema: “Donnarumma non vuole andare via”. Il dirigente rossonero ha aggiunto: “Non abbiamo il problema di dare via Gigio, lui non vuole andare via. Vogliamo andare avanti con questo gruppo, senza fare acquisti o cessioni”.

IL COMMENTO DEL MILAN

Almeno questo. Purtroppo la valanga mediatica, iniziata nel pre-partita di Milan-Bologna, ha inghiottito le due vittorie consecutive rossonere fra campionato e coppa. Ma al momento della serenità ritrovata di Donnarumma, si è passati dal suo caso alla bruttissima prova di Verona da parte di tutta la squadra. Tra critiche dure e accettabili, ma anche di tanto, troppo, accanimento, non c’è mai pace nell’atmosfera che respira anche la squadra. Nessun alibi, ma poi può accadere in tutto questo che la reattività psicologica sul campo non sia all’altezza. La terza partita settimanale con gli stessi uomini in una fase di nuova preparazione? Anche questo è un argomento, fermo restando che, giustamente, Rino Gattuso deve lavorare anche sui punti di riferimento, sull’abitudine a giocare insieme, per la coesione e l’identità di squadra

Fonte: acmilan.com

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl