Voluntary agreement, quando a stupire è lo stupore