Mirabelli e la missione in Germania in cerca di talenti: evitare nuovi fallimenti

Mirabelli e la missione in Germania in cerca di talenti: evitare nuovi fallimenti

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

E’ tornato ieri dalla Germania, Massimiliano Mirabelli, dopo un viaggio di lavoro in cerca di talenti da regalare al Milan. Il primo “osservato” è stato Julian Brandt, ala sinistra classe ’96 del Bayer Leverkusen, dotato di tecnica e duttilità, uno dei tanti indiziati a rafforzare la rosa rossonera.

Oltre al giocatore delle “Aspirine”, infatti, il Milan in Germania potrebbe pescare qualcuno tra i centrocampisti Julian Weigl (Borussia Dortmund), Maximilian Arnold (Wolfsburg) e Maximilian Meyer (Schalke 04), oltre che i difensori Jonathan Tah del Bayer Leverkusen, Matthias Ginter del Borussia Mönchengladbach e Dayot Upamecano del Lipsia.

Insomma, un taccuino pieno di nomi tedeschi, quello del direttore sportivo calabrese. Eppure, il mercato estivo appena trascorso invita alla prudenza, raffreddando i facili entusiasmi.

Calhanoglu e Rodriguez non hanno ancora soddisfatto le aspettative e il rischio concreto è di fallire nuovamente delle scommesse.

Ricordiamo che Ricardo Rodríguez è stato prelevato dal Wolfsburg per 15 milioni di euro più 3 di bonus, e il turco Hakan Çalhanoğlu è arrivato dal Bayer Leverkusen per 20 milioni di euro più 2 di bonus.

Insomma, non proprio spiccioli. Per questo, si spera che il ds rossonero si armi di prudenza e attenzioni, per non incorrere in nuove operazioni dispendiose e poco redditizie.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy