Europa League, Biglia e quel precedente col Ludogorets da vendicare