Il ruggito di Cutrone: decisivo per il Milan nel giorno del destino