L’Europa, l’Arsenal, i sogni e…

Federica Barbi è laureata in Lettere Moderne e Giornalista Pubblicista dal 2012. Collabora con SpazioMilan.it quasi dalla sua nascita, esattamente dall’aprile del 2012. Segue il Milan dalla lontana Torre Annunziata, in provincia di Napoli, ma quando può corre a rifugiarsi a San Siro, per seguire da vicino le vicende rossonere. Attualmente collabora anche con Vesuvio Live e Betclic. 

Domani è una di quelle notti. Quelle che ci mancano tanto, quelle che hanno dato ansia e trepidazione in pasto ai nostri cuori tante, tantissime volte. L’Europa è quella minore, ma questo non cambia le cose. Non le cambia perché l’Arsenal è una di quelle avversarie lì, quelle che facevano paura quando in ballo c’erano traguardi davvero importanti (faceva paura ma noi ne facevamo di più a loro…).

Per questo, la memoria va direttamente a quei momenti, riportandoci a quelle sensazioni. Sensazioni che oggi sono simili ma diverse, perché prima eravamo in superficie e spesso sulle stelle, ora siamo stati cenere e stiamo risorgendo. Frammenti di sogni nuovi, misti a ricordi incancellabili.

Incancellabili come Davide Astori, che i primi sogni li ha immaginati proprio con la maglia del Milan addosso. E chissà ora dov’è, a disegnarne nuovi, magari qualcuno anche per noi… Poche parole sparse, i pensieri sono tutti concentrati altrove. Il calcio è pesante proprio come la vita in questi giorni tristi. In ogni caso, buon Milan-Arsenal ad ognuno di voi.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy