Calhanoglu ai box: l’ispirazione che manca a questo Milan

Tanti dubbi e troppe delusioni amare per il Diavolo. L’ennesima X ha definitivamente portato al collasso la rincorsa europea dei rossoneri, i quali non ottengono una vittoria da ben cinque turni consecutivi. Troppo poco per la coppa dalle grandi orecchie. Proprio quando tutto sembrava pronto il Milan cede, fallendo il suo esame di maturità nelle sfide in cui andava portato a casa il pieno bottino.

Un periodo grigio che coincide anche con la clamorosa esclusione di Hakan Calhanoglu, mandato in panchina nella gara contro il Torino. Una decisione fredda, che ha anche spiazzato leggermente il popolo milanista. Il giovane fantasista turco aveva finalmente trovato la sua dimensione a Milanello, regalando probabilmente in questa parte di stagione le sue migliori prestazioni. Purtroppo la sfortuna del Diavolo si è unita a quella dell’ex Bayer Leverkusen, fermato da un problema muscolare proprio nel momento in cui il suo apporto avrebbe potuto cambiare ogni singola sfida.

Gattuso non l’ha rischiato contro i granata, né tanto meno avrà motivo di schierarlo contro il Benevento dato il problema muscolare. Una brutta tegola, soprattutto in un periodo così complicato e privo di idee per il Milan, ancora troppo distante dal quarto posto.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy