Il Milan ha perso la fame. Senza grinta e cattiveria agonistica, con la Juventus diventa impossibile