Cambio al vertice, ma senza rivoluzioni tecniche e dirigenziali: l’editoriale