Gazzetta, le motivazioni della Uefa contro il Milan: Li non è credibile