Rimanere appesi all'Uefa: che umiliazione. Ora non perdiamo la dignità