Ricardo Rodríguez, una stagione di alti e bassi e un futuro tutto da scrivere