Un Mondiale per ripartire: il crocevia di André Silva, Biglia e Kalinic