La Stampa, Milan-Roma: il derby d'America. Dalla filosofia economica oculata alla dirigenza delle bandiere

La Stampa, Milan-Roma: il derby d’America. Dalla filosofia economica oculata alla dirigenza delle bandiere

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin
Paul Singer Elliott Milan

Non sarà solo Higuain contro Dzeko, Totti contro Maldini in veste da dirigenti, ma anche Pallotta contro Singer: un derby a stelle e strisce. L’america del calcio infatti vivrà una notte speciale, la prima che vedrà contrapposti due top club italiani. Da una parte il fondo Elliott, capitanato da Paul Singer (822° tra gli uomini più ricchi del mondo, con un patrimonio di 2.8 miliardi di dollari); dall’altra il Raptor Group, il boss James Pallotta (32° tra gli uomini più facoltosi del Massachussetts).

Le due società sono accomunate anche dall’impronta dirigenziale dove vi sono diverse bandiere: da Maldini e Leonardo a Francesco Totti e Bruno Conti. Anche la filosofia delle due proprietà è simile: ottenere il massimo sul campo, con particolare attenzione ai bilanci. Ne è una prova il ricco mercato della Roma, sia in entrata, ma sia anche in uscita dove la società capitolina ha appena saluto Kevin Strootman, non uno qualunque.

SEGUI SPAZIOMILAN SU: FACEBOOK  TWITTER INSTAGRAM

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy