Punto tattico • Joao Pedro mossa vincente. Calhanoglu e Suso troppo larghi. E Gattuso rinuncia a malincuore alle due punte

Punto tattico • Joao Pedro mossa vincente. Calhanoglu e Suso troppo larghi. E Gattuso rinuncia a malincuore alle due punte


Squadra che vince non si cambia, diceva Vujadin Boskov. A volte, però, bisogna cambiare, migliorare e progredire. Il Milan sceso in campo ieri a Cagliari non sembrava una squadra migliorata, ma troppo appagata dal successo contro la Roma. Gattuso va avanti con la sua idea: 4-3-3 di base, con Suso a destra e Calhanoglu a sinistra, a supporto del terminale offensivo Higuain.

JOAO PEDRO TRA LE LINEE E IL MILAN VA IN PALLA – La posizione di Joao Pedro del trequartista atipico mette subito in difficoltà i rossoneri. Il brasiliano al ritorno in campo viene subito riproposto titolare e premia Maran con il gol del vantaggio. Rispetto a Ionita, schierato nelle precedenti partite da trequartista, Pedro dona imprevedibilità e spavalderia all’attacco sardo già impreziosito dalla coppia Farias-Pavoletti. Il solo Biglia, sovraccaricato dai soliti compiti difensivi e  offensivi in fase di costruzione, patisce da subito la velocità del brasiliano. Ad emergere è anche la stanchezza di Kessié e Bonaventura che manda in balia tutto il centrocampo. E’ li che il Cagliari costruisce i primi 20 minuti che Gattuso definirà orribili.

LA POSIZIONE DI SUSO E DI CALHANOGLU –  A differenza dell’ultima uscita a San Siro il Milan sbaglia completamente l’approccio al match: oltre ai demeriti del centrocampo, già citato in precedenza, ci sono da registrare anche le prestazioni blande di Suso e Calhanoglu. Il primo non segna praticamente da febbraio scorso e ultimamente appare sempre più lento e prevedibile; il secondo, come Bonaventura, è reduce dalle stanchezze nazionali. Ma al di là della prestazione i due vengono proposti troppo larghi e quindi eccessivamente distanti dalla porta avversaria. Una variabile che non giova neanche a Higuain: servito praticamente mai durante l’arco della partita. Troppo ampio il raggio d’azione del Milan che, e questo è forse il limite più grave, fatica ad attaccare con pericolosità per vie centrali. Sull’1-1 infine Gattuso avrebbe schierato molto volentieri le due punte: ma con Cutrone infortunato e con un Borini restio a garantire le stesse qualità del primo, ci rinuncia. Si poteva fare meglio sul mercato? 

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl