Tuttosport, Caldara, Conti e il regista: i tre enigmi rossoneri