Milan, vietato sbagliare: battere il Genoa vuol dire quarto posto, ma i rimpianti non mancano