Capitano coraggioso. Romagnoli allontana le streghe e difende il "suo" Milan dalle critiche