Da Manchester a Doha: il Milan è il nervo scoperto di Evra?