Gattuso riconosce la superiorità della Juventus. Rammarico sul rigore e quarto posto a -1