Il Milan “avverte” la UEFA: pena equa, altrimenti…

Lo scorso giugno la sentenza fu durissima: esclusione dall’Europa League, con bocciatura del primo ricorso. Poi fu il TAS a ribaltare tutto. Questa volta, invece, il Milan si attende dall’UEFA un trattamento diverso: il nuovo procedimento con cui Nyon è chiamato a decidere i destini rossoneri si esaurirà nelle prossime 3-4 settimane, con il verdetto che dovrebbe arrivare entro la prima metà di dicembre, certamente non più tardi della fine dell’anno. In casa rossonera trapela ottimismo e, in caso di una pena eccessivamente severa, che trascenda la semplice sanzione economica, si tornerà al TAS.

SEGUI SPAZIOMILAN SU: FACEBOOK  TWITTER INSTAGRAM

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy