LE PAGELLE/ Olympiacos-Milan: Zapata non basta. Calhanoglu da incubo. E Gattuso...

LE PAGELLE/ Olympiacos-Milan: Zapata non basta. Calhanoglu da incubo. E Gattuso…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Termina 3-1 l’ultima sfida del girone F tra Olympiacos e Milan. La squadra di Rino Gattuso è eliminata dall’Europa League. Queste le pagelle stilate dalla Redazione di SpazioMilan

REINA 5.5 – Salva il risultato in avvio di gara e si ripete al termine del primo tempo. Qualche incertezza sulle uscite in anticipo e nell’impostazione della manovra con palla al piede. Fuori posto in occasione della prima rete dei greci. 

CALABRIA 5.5 – Propositivo ma forse poco preciso. Ci prova, ci mette la giusta grinta e cattiveria agonistica. Spinge tanto, ma mostra qualche incertezza nei recuperi in velocità.

ABATE 6 – Sempre il solito. Il solito delle ultime settimane. Dietro mette a disposizione una grande quantità di esperienza. Incarna un metronomo particolarmente ispirato anche nell’impostazione. Sempre più centrale. Provvidenziale in diversi salvataggi da ultimo uomo. In una serata da dimenticare, fondamentale come il collega.

ZAPATA 6.5 – Sostiene e completa egregiamente il lavoro del collega Abate. Nel gioco aereo non ha rivali. Provvidenziale nel momento di panico per la squadra del Milan. Sfortunato in occasione dell’autorete, ma la riprende subito. In una serata da dimenticare, fondamentale come il collega. 

RODRIGUEZ 5.5 – Lavoro ordinario. Spinta e recuperi. Lo svizzero è un tuttofare. Meno protagonista del solito, non fa mancare un apporto anche in fase di scarico per i centrocampisti. (84′, HALILOVIC – s.v.)

BAKAYOKO 6 – Fisico e molto di più. Recupera un numero di palloni infinito, domina il centrocampo con muscoli e velocità. La diga (e forse una delle poche note positive) del Milan.

KESSIE 6 – Spinge tanto, corre di più. Nel secondo tempo prova dalla distanza un tiro che termina di pochissimo a lato. In coppia con il francese lavora sostenendo la difesa, filtrando diverse percussioni. Provvidenziale.

CASTILLEJO 4.5 – Tecnicamente spesso confuso, lo spagnolo regala solo velocità e freschezza. Non ha le idee di Suso e prova a sopperire con la corsa. Gestisce male le energie a disposizione, si scarica presto. 

CALHANOGLU 4.5 – Difficile commentare la gara del turco. Disordinata, confusa ed imprecisa. Non sembra terminare la fase tormentata della stagione di Hakan. Da lui ci si aspetta ben altro. Non pervenuto.

HIGUAIN 5 – Qualche tiro dalla distanza, diversi scambi timidi con Cutrone. Non è un Pipita incisivo e determinante. Cerca di lavorare per la squadra, ma gli riesce poco e niente. 

CUTRONE 5 – Entra in partita dopo oltre venti minuti e quando lo fa non incide come dovrebbe. Una partita forse confusa. Il primo a reagire con un tiro dalla distanza subito dopo la rete dei padroni di casa. Senza di lui, però, la squadra perde la freccia offensiva. (78′, LAXALT – s.v.)

GATTUSO 5 – Avverte i suoi, sa che non sarà una gara semplice. Il carattere si fa vedere solo a tratti. Mette in campo un Milan forse troppo poco concreto. Toglie Cutrone nel momento di attaccare e riprendere la gara. Segnale forse sbagliato alla squadra. Il suo Milan, in avvio di ripresa, mette a nudo tutte le problematiche possibili ed immaginabili. Il pubblico e la poca personalità della sua squadra fanno il resto.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy