La politica contro la Supercoppa in Arabia: "Barattati i diritti delle donne, una schifezza"

La politica contro la Supercoppa in Arabia: “Barattati i diritti delle donne, una schifezza”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

E’ una critica bipartisan quella che monta dalle stanze della politica italiana verso la decisione presa dalla Lega Serie A di disputare la Supercoppa Italiana tra Milan e Juventus in Arabia Saudita. Le critiche, che già si erano levate al momento della scelta del paese ospitate, sono definitivamente divampate dopo il comunicato della Lega sulla vendita dei biglietti nei quali sono menzionati i “famosi” settori singles, quelli dello stadio di Gedda nei quali potranno entrare solo uomini.

Pesanti accuse sono arrivate sia da Matteo Salvini che da Laura Boldrini. Così il Ministro dell’Interno: “Organizzare la partita in un Paese che vieta lo stadio alle donne è una schifezza. Io quella partita non la guardo“. Gli fa eco l’ex Presidente della Camera dei Deputati: “Le donne alla Supercoppa Italiana vanno allo stadio solo se accompagnate dagli uomini. Ma stiamo scherzando? I signori del calcio vendano pure i diritti delle partite ma non si permettano di barattare i diritti delle donne!“.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy