Milan, tra i sogni Morata e Piatek e l'incubo Uefa