RASSEGNA STAMPA/ Prima il Genoa, poi Piatek: martedì l'annuncio. A Marassi con Cutrone e Suso

RASSEGNA STAMPA/ Prima il Genoa, poi Piatek: martedì l’annuncio. A Marassi con Cutrone e Suso

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Per la prima volta, lunedì a Marassi contro il Genoa, giocheranno insieme dall’inizio Jesus Suso e Lucas Paquetà. A loro, infatti, sarà assegnato il compito di innescare Patrick Cutrone nello stesso stadio dove è stato protagonista in Coppa Italia contro la Sampdoria. Intanto – come riferisce il Corriere dello Sport – la società si aspetta di più da Hakan Calhanoglu per il quale si spera che quella di Genova possa essere la gara della svolta.

Sarà martedì il giorno dell’annuncio del passaggio Piatek al Milan. Il giorno dopo la gara di Marassi le parti si incontreranno nuovamente per gli ultimi dettagli. Secondo La Gazzetta dello Sport, il giocatore firmerà un quinquennale con ingaggio a salire, da 1.8 milioni a oltre 2 (premi esclusi). Il cartellino sarà valutato 40 milioni, col Milan che preme per un pagamento dilazionato in tre anni per rispettare i vincoli del Fair Play Finanziario. Nell’affare potrebbe entrare anche Andrea Bertolacci.

Leonardo non si ferma alla chiusura dell’affare Piatek (con conseguente partenza di Higuain verso il Chelsea). Il ds del Milan sta sondando il Napoli – secondo Tuttosport – per Amadou Diawara. I partenopei non intendono cedere il centrocampista in prestito e lo valutano 30 milioni di euro, condizione difficilmente praticabile per i rossoneri. Resta comunque aperta l’opzione di cercare un mediano da regalare a Gattuso, oltre ad un attaccante esterno, ruolo per il quale si fa sempre il nome di Carrasco, ma anche Groeneveld e Djnepo.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy