Milan, squadra che vince non si cambia: sabato esame Champions contro l’Atalanta

Dopo le vittorie di Lazio, Roma e Atalanta il Milan ieri sera, nel posticipo contro il Cagliari, doveva assolutamente vincere per riprendersi il quarto posto. Oltre ai tre punti gli uomini di Gattuso non hanno deluso i circa 45 mila di San Siro con un secco 3 a 0 grazie ad una prova convincente: anche in questa giornata il ‘diavolo‘ si trova in zona Champions League.

IMPRESCINDIBILI

Ieri sera coloro che hanno regalato certezze a mister Rino sono gli stessi delle ultime uscite. Come riporta oggi ‘Il Corriere dello SportDonnarumma si è reso protagonista con due ottimi interventi su Joao Pedro che gli hanno permesso di mantenere la porta inviolata per l’ottava volta in stagione, grazie anche alla solidità difensiva a cui partecipano i 4 suoi compagni schierati davanti a lui. Bakayoko è la solita diga insuperabile: lui recupera e Paquetà regala quella qualità a centrocampo che manca da quando Bonaventura era ancora disponibile. Infine Piatek segna ancora e, insieme al brasiliano, sembra dare ragione al mercato invernale rossonero.

LEGGI ANCHE:  Zaniolo-Roma, Di Marzio sicuro: "Ormai è scontro totale"

11 DA CHAMPIONS

E’ dal 2012-13 che il Milan, arrivato alla 23esima giornata, non realizza più degli attuali 39 punti. Il nuovo 11 sta dando a Gattuso quella continuità che gli sta permettendo di essere in corsa Champions. E pensare che in panchina ci sono riserve importanti come Cutrone, Conti, Biglia (in fase di totale recupero ma che probabilmente tornerà titolare) e tra poche giornate anche Caldara. Intanto sabato sera ci sarà l’esame Atalanta che, a sorpresa, è un’altra candidata per l’ingresso nell’Europa che conta: a Bergamo il Milan potrà capire a che livello è arrivato il percorso di crescita.

Sei qui: Home » Copertina » Milan, squadra che vince non si cambia: sabato esame Champions contro l’Atalanta