Gattuso: "Stasera vittoria meritata, il cambio tattico è stato decisivo". Le sue parole a Milan TV e alla Rai

Gattuso: “Stasera vittoria meritata, il cambio tattico è stato decisivo”. Le sue parole a Milan TV e alla Rai


L’allenatore del Milan, Rino Gattuso, dopo la gara contro la Lazio, ha parlato anche a Milan TV e a Radio Rai 1.

MILAN TV

“Abbiamo cominciato la stagione facendo fatica. Ci siamo ripresi, ma poi siamo caduti di nuovo. La squadra ha sempre lavorato, stanno insieme bene e lavorano con serenità. Negli ultimi incontri è mancato il risultato. Facevamo fatica e abbiamo cominciato a ragionare poco, mancava l’entusiasmo che viene portato dalle vittorie. Oggi la squadra mi ha sorpreso, ha dimostrato di avere giocato un calcio che non le piace, si è fatta trovare pronta. Dobbiamo continuare con questo atteggiamento. Il cambio tattico? Tante volte Calhanoglu andava su Leiva e diventavamo a due e non a tre. Interpretare il ruolo dei due laterali, era un 3-4-2-1, richiede gamba. Laxalt e Borini hanno gamba, Davide ha una gamba diversa, quando bisogna allungare, servono giocatori funzionali. Non è un caso che Suso e Calhanoglu giochino meglio. Non è la prima volta che ci mettiamo a tre dietro, dobbiamo mettere i giocatori giusti. Le parole di Gasperini? Ieri gli ho fatto i complimenti perché penso che il gioco dell’Atalanta sia unico. Mi fanno piacere le sue parole, parlo spesso con lui, sono curioso perché ne sa di più di me. Gli rompo le scatole, gli chiedo chiarimenti. Io non vivo bene il fatto di aver vinto tanto e di essere stato per anni in questa società, la vivo con grande responsabilità e non è il massimo. Questo traspare, c’è un po’ di nervosismo in più, ma fa parte del lavoro. Per me non è un anno e mezzo da allenatore, sono quindici anni di carriera, faccio fatica a scindere le due cose”.

RADIO RAI 1

“Penso che non sia stato solo un Milan da battaglia. Contro la Lazio, che ha una grande fisicità, la battaglia ci stava, ma la squadra ha espresso un gran gioco, la vittoria è stata sofferta, ma lo sapevamo perché abbiamo affrontato una grande compagine. La differenza è stata fatta da Suso e Calhanoglu, quando abbiamo messo i due giocatori in attacco, abbiamo messo i biancocelesti in difficoltà. Il parapiglia finale? Non è successo nulla, io non parlo mai degli arbitri, stasera Rocchi ha tenuto bene la partita. Pensavo che il primo rigore ci fosse ma, rivendendolo, mi sono reso conto che non c’era. Il secondo rigore è netto, mentre quello richiesto della Lazio prima poteva starci. Io, però, parlo delle partite, non degli arbitri. Piatek? Ha riposato poco, ha giocato tanto e fatto tantissimi gol. E’ normale che stia facendo fatica, con lui bisogna fare bene la manovra. Quando becca difensori forti fisicamente, fa fatica, ma ha fatto più di 30 partite, ci può stare che adesso non sia al massimo. Il cambio tattico? Nel primo tempo abbiamo trovato tantissime volte Suso. Quando abbiamo cambiato modulo, abbiamo creato difficoltà alla Lazio. Tutti sono stati bravi, stiamo provando diversi moduli. Stasera, con le due mezze punte, ci è andata bene”.




Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl