LE PAGELLE/ Milan-Frosinone: Donnarumma monumentale, gioiello Suso. Torna a sparare il Pistolero

LE PAGELLE/ Milan-Frosinone: Donnarumma monumentale, gioiello Suso. Torna a sparare il Pistolero


Il Milan contro il Frosinone è chiamato a vincere e vince, nonostante un primo tempo da cloroformio. I ragazzi di Gattuso – forse con la testa proiettata alla gara tra Juventus e Atalanta, di fatto fondamentale per il destino rossonero – partono malissimo e ad inizio ripresa rischiano addirittura il tracollo. Dagli 11 metri Donnarumma compie il miracolo e da qui la svolta: Suso si rimette i panni di inizio stagione e il Pistolero Piatek torna a sparare (anche se da pochi metri). Ringhio dunque rimane aggrappato al treno Champions e ora può mettersi comodo a osservare la sua sorte nel big match dello Stadium di stasera. Di seguito i giudizi rossoneri di SpazioMilan:

DONNARUMMA 8.5 – Fa un intervento: decisivo, fondamentale, pazzesco. Dopo 51′ di inattività, disinnesca il rigore di Ciano. Alla faccia dei detrattori…

ABATE 5.5 – Arrivederci Igna, Vecchio Cuore! Non onora alla grandissima la sua ultima a San Siro – anzi, per dirla tutta rischia di combinarla grossa – ma la stagione rimane importante e sinonimo di indiscussa professionalità (dall’86’, CONTI s.v.).

ROMAGNOLI 6.5 – Impeccabile. Nel primo tempo mette pezze su ogni svarione dei suoi compagni di reparto. Dopo il rigore fallito da Ciano, si riposa.

MUSACCHIO 6 – Partita non di particolare difficoltà per l’argentino, il quale però se la cava senza errori rilevanti.

RODRIGUEZ 5.5 – Dopo le due buone prove con Bologna e Fiorentina, il terzino rossonero incappa nella consueta gara pasticciona e poco precisa. Per fortuna di fronte c’è il Frosinone…

KESSIE 5.5 – Disastroso per tutta la prima frazione di gioco, recupera un voto per la ripresa di sostanza e sacrificio.

BAKAYOKO 6.5 – Autore di un buon primo tempo – dove sopperisce alle carenze e soprattutto alle incertezze del compare Kessie – viene sostituito ad inizio ripresa per inserire la seconda punta e dare una svolta alla gara. Pienamente sufficiente (dal 57′, CUTRONE 6).

CALHANOGLU 6.5 – La sua prestazione passa sempre sotto traccia. Non brilla per giocate offensive – e nemmeno incanta con il piedino fatato per cui è stato acquistato – ma percorre un’infinità di chilometri e garantisce equilibro, permettendo sempre la ripartenza rossonera. Gioca bene ma si vende male.

SUSO 7.5 – Primo tempo a luci ed ombre. Ripresa strepitosa invece quello dello spagnolo il quale serve di destro per Borini, che assiste Piatek per il vantaggio rossonero; poi pennella il 2-0, un gioiello che tocca la traversa e successivamente si insacca. Per vincere bisogna necessariamente passare da lui.

PIATEK 6.5 – Combina poco e niente per 57′; poi però segna la rete del vantaggio, che scaccia i fantasmi che stavano cominciando ad aleggiare sopra San Siro. Il Pistolero è tornato (dall’81’, CASTILLEJO 6).

BORINI 6.5 – Che giocatore questo Boro: corre, offende, aggredisce e infine serve Piatek per l’1-0.

GATTUSO 6.5 – La sua squadra disputa uno dei peggiori primi tempi della stagione, evidenziando lacune tattiche e carenza di idee. Nella ripresa segna la svolta inserendo la seconda punta (forse farlo prima?) e alzando di conseguenza il baricentro di un Milan fino ad allora innocuo. Donnarumma in ogni caso gli dà una mano…




ULTIME NOTIZIE

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl