Cesena-Milan, i precedenti passati tra le due squadre

Cesena-Milan: successi pesanti, passi falsi importanti e tanti ex


Questa sera nella cornice dell’ ex Dino Manuzzi, ora ribattezzato Orogel Stadium, si terrà l’amichevole di lusso tra Cesena e Milan. Un test importante per entrambe le squadre, preludio dei primi e prossimi impegni ufficiali delle due formazioni. Il Milan, infatti, domenica 25 Agosto affronterà l’Udinese in trasferta per la prima di campionato mentre il Cesena esordirà, sempre in trasferta, a Carpi per la sua prima partita dal ritorno in Serie C. Gli emiliani, infatti, dopo il fallimento societario, tornano nella terza divisione da protagonisti dopo uno splendido campionato di Serie D vinto meritatamente. Le due squadre, protagoniste in passato di grandi match, non si affrontano dalla stagione 2014-2015 coincidente con un triste pareggio ma sopratutto con l’ultima apparizione degli emiliani in Serie A.

Le partite in terra Emiliana hanno sempre rappresentato uno scoglio difficile da superare per il Milan. Il bilancio dei precedenti, in questo senso, ne è pura testimonianza: quasi incredibilmente, infatti, in 14 scontri a Cesena le due squadre hanno prevalso l’una sull’altra 5 volte a testa mentre hanno pareggiato 4 volte. Questi dati sottolineano, chiaramente, come la trasferta cesenate non sia mai stata facile per i rossoneri. In questo senso, tra le partite da riportare alla memoria, vi è la pesante sconfitta a Cesena per 2-0 nella stagione dello scudetto e il successo, la stagione successiva, per 3-1. La prima, una pesante sconfitta, riaffiora alla memoria rossonera per l’incredibile errore dal dischetto dell’esordiente Zlatan Ibrahimovic. Una prestazione incolore da parte del Milan che, nonostante i grandi nomi in campo, cadde meritatamente in Emilia sotto i colpi di Bogdani e Giaccherini.

La seconda partita invece celebra un Milan vivace, attento e spietato. Nonostante le grandi assenze di Ibrahimovic, Pato e Nesta, Il Milan di allegri sfodera una prestazione decisa che non lascia spazio al Cesena. Passati in vantaggio con il primo gol del neo-arrivato Muntari, i rossoneri raddoppiano con Emanuelson e chiudono i conti con Robinho che non lascia spazio al gol cesenate di Pudil. Una vittoria convincente che avrebbe proiettato il Milan allo scontro scudetto della settimana successiva contro la Juventus. Oltre a grandi match, la storia tra Milan e Cesena racconta anche di molti ex in comune tra le due squadre. Attualmente, nella rosa rossonera, Marco Giampaolo, Mattia Caldara e Franck Kessiè hanno un duplice trascorso nelle due squadre.

L’attuale mister rossonero, infatti, è stato allenatore del Cesena nella stagione 2010-2011 rendendosi protagonista di un’annata tutt’altro che indimenticabile coincisa con l’esonero. L’ivoriano, invece, ha vissuto ai tempi atalantini una stagione in prestito in Emilia, elevandosi tra i protagonisti dei Playoff 2015-2016 con 4 gol in 37 partite. Caldara, nella stessa stagione di Kessie, ha giocato anche lui in prestito al Cesena con 27 partite e 3 gol all’attivo. Tra gli ex gloriosi del passato, invece, si può e si deve ricordare Massimo Ambrosini, prelevato proprio dal Cesena nel 95′ e Sebastiano Rossi. Tra le bandiere del Cesena con un trascorso al Milan, invece, va ricordato Francesco Antonioli storico portiere bianconero e attuale preparatore.

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy