Da Zapata a Icardi: è sempre il derby dell’ultimo respiro

E’ il derby dell’ultimo quarto d’ora. Rileggendo gli ultimi dieci confronti tra Milan e Inter in Serie si può già tirare una conclusione: i secondi tempi sono molto più prolifici dei primi. E un poker di gol è arrivato dopo il novantesimo minuto. Ci ha pensato oggi La Gazzetta dello Sport ad analizzare le ultime stracittadine tra il 23 novembre 2014 e il 17 marzo 2019. Lo score parla chiaro: tre vittorie nerazzurre, due rossonere e cinque pareggi.

Nei primi tempi sono arrivati solo 7 gol, mentre nelle riprese ne sono fioccati 18. Lo scorso marzo ci pensò Vecino a sbloccare subito il match dopo tre minuti, ma resta l’unica rete nel primo quarto d’ora sempre guardando alle ultime dieci stracittadine di campionato. Senza dimenticare i pareggi dell’ultimo secondo: Perisic all’andata e Zapata al ritorno nella stagione 2016/2017. Anche se poi il recupero premiò l’Inter l’anno scorso nel derby d’andata con la zuccata di Icardi proprio allo scadere. Proprio l’argentino è stata una vera e propria spina nel fianco per il Milan: cinque gol segnati nei derby.

Per quanto riguarda gli italiani, Romagnoli e Candreva sono gli unici andati in gol nelle ultime dieci sfide. Stasera potrebbe cambiare qualcosa, anche solo per il calcolo delle probabilità, visto che Giampaolo manderà in campo Donnarumma, Romagnoli e Conti e l’Inter schiererà una truppa azzurra composta da D’Ambrosio, Sensi e Barella. Insomma, potrebbe essere uno di questi a segnare il destino del derby di campionato numero 171.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy