Sei qui: Home » News » E San Siro fischia i senatori al momento delle sostituzioni. Applausi invece per Ribery

E San Siro fischia i senatori al momento delle sostituzioni. Applausi invece per Ribery

Al pubblico rossonero questa pessima situazione della squadra non va più bene. Ormai non c’è più tempo di aspettare e la protesta da parte dei tifosi è iniziata già ieri sera sugli spalti. Tutta la Curva Sud unita e compatta ha lasciato lo stadio molto prima del fischio finale e anche parte del resto dello stadio ha fatto lo stesso. Nel mirino ci sono un po’ tutti: dalla società ai giocatori, passando per l’allenatore Giampaolo. Ma è al momento delle sostituzioni che il pubblico si scatena con i fischi. Infatti sia Piatek che Suso – due giocatori che vengono considerati fra i senatori della squadra – sono usciti dal campo sommersi da una bordata di fischi. E ci scommetto che avrebbero fatto lo stesso con Kessie, ma per sua fortuna dopo i primi 45 minuti non è più rientrato in campo. Gli applausi invece sono stati all’indirizzo di Franck Ribery. Campione classe 1983 (considerato “vecchio” per stare al Milan) che gioca nella Fiorentina e che ieri ha fornito un’altra prestazione eccellente.