I numeri di un attacco spento, Giampaolo cambia le carte. Milan e Inter verso il nuovo stadio

I numeri di un attacco spento, Giampaolo cambia le carte. Milan e Inter verso il nuovo stadio

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

I numeri dell’attacco di Giampaolo sono lo specchio della squadra rossonera. Sono infatti due le reti segnate dal Milan: una su azione contro il Brescia ed un rigore realizzato da Piatek contro il Verona. Quello del Milan, ricorda l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, è il peggiore attacco della Serie A. Sono infatti zero i tiri nello specchio della porta realizzati nella gara contro l’Udinese, sono invece sei quelli provati contro il Brescia in occasione della seconda giornata di campionato. Contro il Verona il Milan ha tirato quattro volte, nel derby solo due. Numeri che conducono il Milan troppo in basso: è infatti il peggior risultato dal 2010, nell’era dell’ex allenatore Allegri, dieci anni fa.

STADIO – La presentazione ufficiale avverrà domani mattina, ma nelle scorse ore sono iniziate a circolare le prime immagini dei due progetti per il nuovo stadio che sono stati selezionati da Milan e Inter. Da una parte c’è quello del colosso americano Populous, che sembra essere al momento favorito, mentre dall’altra c’è la proposta del Progetto Cmr con Sportium. Due progetti molto diversi che prevedono entrambi la nascita di un quartiere completamente nuovo e il conseguente abbattimento dell’attuale stadio delle due squadre, San Siro.

STELLA – Il Milan, si sa, ha poche certezze in un momento di transizione e di passaggio verso l’identità definitiva. La colonna portante, lo aveva accennato Boban, è il portiere. È Gigio Donnarumma la stella di questo Milan che fatica a brillare. Per questo, a partire dalla gara in trasferta contro il Torino, il Milan dovrà cambiare le carte in tavola per provare a ritrovare la via del successo, fondamentale per il percorso in campionato. Allora, spazio a Leao in attacco che ha convinto il tecnico in occasione della prima gara da titolare contro l’Inter. Possibile chance anche per Bennacer in cabina di regia, anche Theo Hernandez potrebbe partire dal primo minuto al posto del compagno Rodriguez. Il Milan conta una sola stella, affermata e certificata. Per il successo ne servono altre.”Solo con il lavoro si ottengono i risultati“, aveva detto Giampaolo. Pazienza e lavoro: è questo il nuovo slogan del tecnico.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy